lunedì 26 dicembre 2011

Buon Natale a tutti

Anche io volevo fare gli auguri a tutte/i coloro che seguono il mio blog e non solo.
La cosa importante è non perdere mai di vista il vero significato del Natale cioè la nascita di Cristo

Ma ricordatevi che anche grazie a lui
Un abbraccio virtuale.

domenica 18 dicembre 2011

Wowww che splendido concorso da Laurèe

Andate sul suo sito http://www.canalblog.com/cf/fe/tb/?bid=923901&pid=22994932 scade il 31 dicembre

sabato 22 ottobre 2011

lunedì 17 ottobre 2011

ooops me ne ero proprio dimenticata.... perdonami Etoile

Che figuraccia.... dovevo postare il premio vinto al candy di Etoile e non l'ho fatto... Potrai mai perdonarmi? Il fatto è che  ultimamente sono presa da una miriade di problemi che non ci sto proprio con la testa... Comunque meglio tardi che mai!!!!

Questo è il capolavoro che ho vinto

venerdì 9 settembre 2011

10/09/2004 10/09/2011

 Sette anni, sembra ieri.......

 Ricordo quel tragico giorno come se fosse ieri: Ore 02.45 il telefonino squilla, risponde mio marito :"come... come è successo (ed io nella mia mente pensavo fosse successo qualcosa alla mia nipotina nata 2 giorni prima per complicanze)... ok veniamo subito..." ed io chiedo "che cosa è successo'" " Tuo padre.... è.... morto...." ed io "Cosa?... cosa dici? che sciocchezza è questa? mio padre sta bene...noooo"........
 Prendiamo i bambini che dormono, ci mettiamo in macchina e dopo interminabili 20 minuti lasciamo i bambini da mia suocera e andiamo a casa dei miei. Apre la porta mia sorella Maria e mi dice" Papà ieri pomeriggio ha avuto un riversamento di sangue nello stomaco ed è andato in coma... Mamma Luigi e Pina (mio fratello e mia sorella la grande) sono partiti per Napoli ma quando sono arrivati la dottoressa ha detto che non c'è stato niente da fare"....

Si può morire a 63 anni compiti da 3 mesi per "una biopsia con ago aspirato" (non so se è il termine giusto) fatto con prepotenza dal medico perchè era stanco e doveva andare a casa? Dopo tante discussione con le altre sorelle (siamo 8 sorelle ed un fratello) decidiamo di partire anche noi per Napoli (i miei genitori sono entrambi napoletani).
Arriviamo a Napoli all'ospedale S Giovanni Bosco intorno alle 14.... Un via vai di parenti, entriamo nella camera mortuaria (se così si può chiamare una specie di garage sul bordo strada senza nè aria condizionata nè tanto spazio), mi avvicino alla bara e non sembra neanche vero.... Il suo sorriso, i suoi occhi semi chiusi che lasciano intravedere il loro colore del cielo e la barbetta corta di almeno 2 giorni (non era cosa sua trascurarsi così)..... Non volevo crederci, eppure eri lì...... Addosso un pigiamo nuovo, ai piedi solo le calze........ Eri andato lì per dei controlli, capire cosa avevi. Sei rimasto ricoverato per più di 2 settimane.... Dicevi che domenica saresti tornato.... sì sei ritornato ma non sulle tue gambe...... Sei volato in cielo forse per colpa di un medico sciagurato, o forse solo perchè è cosi che Dio aveva deciso per te.... Il fatto è che mi manchi sempre più....
 "Il tempo lenisce le ferite", chi ha inventato questa frase sicuramente non ha provato un dolore così grande....
Il tempo purtroppo cambia le persone, i legami, ma mai ciò che si prova....
Eri un papà che non facevi mai una carezza, mai una parolina dolce, ma nonostante ciò hai saputo farti amare da tutti.....
 Con i nipoti sei stato tutt'altra persona e ti ricordano con affetto. Anche Stefano (che in questa foto non era ancora nato) quando ti pensa non fa che piangere ancora oggi... Era così piccolo (quasi 4 anni) ma eri entrato nel suo cuore con tanta dolcezza....
 Ho voluto dedicarti questo spazio perchè forse avevo bisogno di comunicarlo a chi non mi conosce e far capire a chi mi conosce che anche se non lo dimostro " ce l'ho anche io un cuore", un cuore grande dal quale si può entrare e uscire allo stesso modo dipende solo da quello che mi offrono....
 Ora basta, è meglio che smetta anche perchè con gli occhi pieni di lacrime non è facile scrivere....
 Ti voglio bene papà, te ne ho sempre voluto e non smetterò mai di volertene.......

domenica 17 aprile 2011

UN DIFETTO NELLA DONNA..........




Quando Dio creò la donna, era già al suo sesto giorno di lavoro, facendo pure gli straordinari.

Apparve un angelo e gli disse: "come mai ci metti tanto tempo con questa?"

Dev'essere completamente lavabile, però non dev'essere di plastica, avere più di 200 parti
muovibili tutte sostituibili ed essere capace di funzionare con una dieta di qualsiasi cosa avanzi. Avere un grembo che possa accogliere 4 bimbi contemporaneamente, avere un bacio che possa curare da un ginocchio sbucciato ad un cuore spezzato et lo farà tutto con solamente 2 mani.

L'angelo si meravigliò dei requisiti!
Solamente due mani...impossibile!!

"E questo è solamente il modello base?
E troppo lavoro per un giorno, aspetta a domani per terminarla."

"No, lo farò, protestò il signore, sono tanto vicino a terminare questa creazione che ci sto mettendo tutto il mio cuore.
Ella si cura da sola quando è ammalata e può lavorare 18 ore al giorno".
L'angelo si avvicinò e toccò la donna.

Però l'hai fatta cosi delicata Signore.
"E delicata" ,ribatté Dio, "Però l'ho fatta anche robusta, non hai idea di quello che è capace di sopportare o ottenere."
"Sarà capace di pensare?" Chiese l'angelo.
Dio rispose: "Non solo sarà capace di pensare, ma pure di ragionare e di trattare".
.
L'angelo allora notò qualcosa e alungando la mano, toccò la guancia della donna...
"Signore, pare che questo modello abbia una perdita..."
"Ti avevo detto che stavo cercando di mettere in lei moltissime cose, non c'è nessuna perdita, è una lacrima" Lo corresse il Signore.
" A che cosa serve la lacrima?" Chiese l'angelo.

E Dio gli disse:
"Le lacrime sono il suo modo di esprime la sua gioia, la sua pena, il suo disinganno, il suo amore, la sua solitudine, la sua sofferenza e il suo orgoglio"
Ciò impressionò molto l'angelo. "Sei un genio Signore, hai pensato a tutto, la donna è veramente meravigliosa"

"lo è!
le donne hanno delle energie che meravigliano gli uomini.
Affrontano difficoltà, reggono gravi pesi, però hanno felicità, amore e gioia. Sorridono quando vorrebero gridare, cantano quando vorreberò piangere, piangono quando sono felici e ridono quando sono nervose."

Lottano per ciò in cui credono. Si ribellano all'ingiustizia, non accettano un NO per risposta quando credono che ci sia una soluzione migliore. Si privano per mantenere in piedi la famiglia, vanno dal medico con un'amica timorosa, amano incondizionatamente.

Piangono quando i loro figli hanno successo e si rallegrano per le fortune dei loro amici.
Sono felici quando sentono parlare di un battesimo o un matrimonio.

Il loro cuore si spezza quando muore un'amica. Soffrono per la perdita di una persona cara. Senza dubbio sono forti quando pensano di non avere più energia, sanno che un bacio e un abbraccio possono aiutare a curare un cuore spezzato.

Non ci sono dubbi.......Nella donna c'è un difetto:
Ed è che si dimentica quanto vale!


Vista nel bog di un'amica: Etoile http://etoilesworld.blogspot.com